Project Description

Quando uno o più denti sono mancanti o altamente danneggiati, le protesi dentarie, con l’utilizzo di denti artificiali, permettono di ricostruire la corretta funzione masticatoria ed estetica. Con il termine “protesi mobile” si intendono tutte le protesi atte alla sostituzione di intere arcate o parti di essa. Sono definite mobili in quanto possono essere rimosse facilmente dal paziente durante l’arco della giornata. Protesi mobili sono la protesi totale, la protesi parziale e la protesi mista-scheletrata. La loro composizione utilizza vari materiali, che con l’evolversi della tecnologia, garantiscono un risultato sempre più veritiero a livello estetico.

Le vostre domande al medico

Perché si usano le protesi mobili?
Le protesi mobili vanno a ripristinare la forte mancanza di elementi nelle arcate dentarie. Nel caso di edentulia (mancanza di denti) parziale, dovuta a patologie come la parodontopatia, i denti rimasti non garantiscono una tenuta assoluta se vengono preparati per effettuare lavori di protesi fissa.  In questi casi la protesi mobile è più indicata in quanto meno invasiva e completa gli spazi uniformemente senza bisogno di sacrificare denti sani per ponti o capsule.

Quando non è possibile mettere una protesi mobile?
E’ sempre possibile utilizzare protesi mobili per le cure odontoiatriche sia a livello provvisorio, ad esempio in attesa di osteointegrazione dell’impianto oppure a livello definitivo. La loro grandissima versatilità ed i costi contenuti permettono a livello funzionale ed estetico un riuscita ottimale.

Di che materiali sono fatte?
I materiali più comunemente usati per realizzare le protesi mobili sono vari tipi di resina. In caso invece di protesi scheletrata vi è anche un’anima in lega metallica.

Che differenza c’è tra protesi scheletrata e dentiera?
Le due protesi sono molto diverse tra loro sia a livello di realizzazione che a livello di funzionalità. In caso di edentulia (mancanza di denti) parziale, la protesi scheletrata con ganci ripristina i denti mancanti con elementi in resina montati sull’anima in metallo che va ad “agganciarsi” sfruttando la stabilità dei denti sani e saldi all’osso rimasti nelle arcate dentali. In caso invece di edentulia totale l’unico modo per rispristinare una corretta funzionalità (occlusione, estetica e masticazione) senza ricorrere all’implantologia è la protesi mobile totale (dentiera); essa, sfruttando l’adesione perfetta con le mucose, gengive e palato, garantisce un risultato ottimale.

Quanto durano?
I fattori che determinano la durata e la funzionalità della protesi sono principalmente: il riassorbimento osseo con l’avanzare dell’età che porta all’alterazione del profilo gengivale (soprattutto in caso di edentulia importante), la cura dell’igiene della protesi stessa e del cavo orale e l’usura dei materiali. Se se non vi sono particolari problemi si consiglia di sostituirla ogni 8-10 anni e di verificarla comunque con cadenze annuali regolari.

Ho una protesi mobile totale, ma non rimane stabile. Perchè?
I motivi possono essere diversi: il più comune è il costante e progressivo riassorbimento osseo con relativa modifica del profilo gengivale che impedisce una perfetta adesione. In questo casi la soluzione è fare una ribasatura (riempimento in resina degli spazi venutisi a creare) che permette un ripristino ottimale della protesi riportandola alla sua perfetta stabilità. Anche l’usura degli elementi in resina rappresenta un fattore di instabilità poiché viene a mancare la perfetta occlusione e di conseguenza anche la corretta masticazione.

Con la protesi mobile posso mangiare qualsiasi cosa?
Certo, dopo un primo periodo di adattamento e confidenza con la protesi mobile, è possibile mangiare tutto. E’ solo questione di abitudine.

Come posso pulire e prendermi cura della mia protesi?
La pulizia e cura della protesi è molto semplice: per quanto riguarda la pulizia, si consiglia di utilizzare dopo i pasti principali uno spazzolino a setole dure, avendo cura di rimuovere i depositi di cibo e placca che si formano, l’azione meccanica ed energica dello spazzolamento con l’aggiunta di un sapone come quello di marsiglia o per i piatti garantisce una perfetta igiene allontanando problemi di alitosi e infiammazioni gengivali. Quotidianamente è possibile utilizzare anche le classiche pastiglie effervescenti a completamento dell’igiene. Essendo la protesi realizzata con materiali resinosi e porosi, tende ad assorbire le sostanze usate per effettuare la pulizia, non è consigliato usare quindi sostanze troppo aggressive come la candeggina o il bicarbonato, sostanze acide od anche il solo dentifricio.

Le compresse effervescenti per la pulizia sono sufficienti?
No, le compresse sono a completamento della normale pulizia e cura della protesi. E’ indispensabile effettuare il lavoro di spazzolamento meccanico.

La notte conviene togliere o tenere la Protesi?
E’ una questione soggettiva. Più la protesi è mantenuta in bocca e più le mucose (gengive e palato) si abituano alla sua presenza. A livello medico non comporta nessun problema togliere la protesi la notte, diciamo che il fattore principale è quello psicologico e di adattamento.

Perché si devono ripristinare dei denti mancanti?
Il corpo umano è una macchina perfetta che va ad adattarsi alle varie situazioni. Nello specifico, i denti vanno a ricercare i loro simili, sia come contiguità (denti vicini) che di occlusione (denti verticalmente opposti); quando vengono a mancare questi parametri i denti compensano la presenza di uno spazio innaturale dovuto alla perdita di uno o più elementi, andando a chiudere lo spazio stesso, spostandosi e addirittura estrudendo (fuoriuscire dalla sede ossea) non permettendo più la perfetta occlusione. E’ importante, oltre ai motivi precedentemente elencati, ripristinare gli elementi mancanti perché una corretta masticazione è alla base di una corretta digestione.

  ORARI DI APERTURA

Lunedì 9:00-12:30 15:00-19:30
Martedì 9:00-12:30 15:00-19:30
Mercoledì 9:00-12.30 15:00-19:30
Giovedì 9:00-12.30 15:00-19:30
Veneredì 9:00-12.30 15:00-19:30
Sabato solo segreteria Chiuso
Domenica Chiuso Chiuso

  DOVE SIAMO

SEDE DI LIVORNO

SEDE DI FOLLONICA

PRENOTA UNA VISITA

La prima visita è gratuita e svolge un ruolo molto importante per il medico dentista e per i suoi collaboratori poiché serve a far avere un quadro generale della salute della bocca, dei denti e di possibili problemi che potrebbero insorgere se non corretti in tempo. La visita può essere Odontoiatrica per verificare le problematiche dentali, gengivali e protesiche, Ortodontica per studiare le diverse anomalie della costituzione, sviluppo e posizione dei denti e delle ossa mascellari oppure Gnatologica per studiare la fisiologia, la patologia e le funzioni della mandibola. Contattaci per prenotare una visita o richiedere informazioni. Ti risponderemo al più presto in modo chiaro e dettagliato

CONTATTACI SUBITO

I NOSTRI STUDI E LABORATORI

Richiedi una Consulenza

Contatta subito senza impegno il nostro personale qualificato. Vi risponderemo al più presto in modo chiaro e dettagliato